24/01/2009 News dalla Banca
Il Consiglio di amministrazione e la Direzione generale hanno incontrato tutto il Personale della BCC (Cortefranca, 23 gennaio 2009)

Da destra, il presidente Battista De Paoli, il direttore Renzo Tarantino e i due vicepresidenti Cesare Bonacina e Fausto VezzoliIn sede di apertura dell'incontro, il presidente De Paoli, dopo aver espresso un giudizio positivo sui risultati conseguiti dalla BCC nel corso dell'esercizio 2008, ha tratteggiato sinteticamente l'evoluzione del contesto economico e finanziario, contesto caratterizzato dalle conseguenze delle note vicende derivanti dalla crisi dei mutui subprime statunitensi. In particolare, il Presidente ha messo in chiara evidenza l'impatto dei fenomeni internazionali sulla gestione delle imprese bancarie. Nel corso di tale illustrazione, De Paoli ha tenuto a sottolineare che negli ultimi mesi le Banche di Credito Cooperativo hanno ottenuto ampi riconoscimenti, sia sul versante istituzionale sia sul versante dell'imprenditoria bancaria, per il prezioso ruolo svolto nel corso del tempo a beneficio delle numerosissime comunità in cui operano. Segni tangibili di questi riconoscimenti sono stati, da un lato, le recenti dichiarazioni del ministro dell'Economia Giulio Tremonti e del governatore della Banca d'Italia Mario Draghi; dall'altro, la nomina, avvenuta nel mese di luglio dello scorso anno, del presidente di Federcasse, Alessandro Azzi, a vicepresidente dell'Associazione bancaria italiana. Tale evento attesta in modo inequivocabile lo straordinario sviluppo fatto registrare dal Credito Cooperativo italiano  in oltre 125 anni di storia.

Il presidente De Paoli ha messo in evidenza in quale modo l'evoluzione del quadro macroeconomico andrà a influenzare le condizioni di equilibrio delle gestioni bancarie, sia a livello del margine d'interesse, sia a livello dei risultati dell'operatività nei mercati finanziari, sia a livello, infine, dei risultati delle valutazioni del credito erogato. Con particolare riferimento all'attività d'intermediazione creditizia, il Presidente, dopo aver sottolineato che la BCC non farà mancare il sostegno creditizio alle famiglie e alle imprese del proprio territorio,  ha voluto invitare i Collaboratori che operano a stretto contatto con la clientela a monitorare costantemente l'andamento delle posizioni debitorie al fine di cogliere tempestivamente le eventuali situazioni di difficoltà della clientela affidata. Il presidente De Paoli ha voluto evidenziare in modo particolare che la grande sfida dell'esercizio 2009 sarà rappresentata dall'attento controllo dell'evoluzione del cosiddetto rischio di credito, controllo finalizzato a limitare gli impatti sul conto economico aziendale degli effetti negativi del previsto quadro congiunturale. Il Presidente ha voluto richiamare l'attenzione sul ruolo che, nell'attuale contesto, svolge la dotazione patrimoniale posseduta dalla Banca. I mezzi propri, oltre a fornire un rilevante contributo alla formazione dei risultati economici, svolgono la fondamentale funzione di "cuscinetto antirischio".

Il presidente De Paoli, inoltre, ha informato il Personale che nel corso del 2009 il Consiglio di amministrazione continuerà a dare attuazione agli orientamenti di fondo contenuti nel Piano strategico relativo al triennio 2007-2009, con particolare riguardo allo sviluppo della rete territoriale e all'intensificazione dei rapporti con la compagine sociale. Per quanto concerne il primo aspetto, il Presidente ha informato il Personale che il 6 febbraio verrà inaugurato il nuovo sportello di Rovato, il 4° in provincia di Brescia. In merito al tema dei rapporti con la compagine sociale, il presidente De Paoli ha evidenziato che il Consiglio opererà coi seguenti obiettivi: introduzione di strumenti volti ad accrescere ulteriormente il livello di partecipazione dei soci alla vita societaria; valorizzazione del carattere mutualistico della nostra cooperativa di credito, soprattutto mediante lo sviluppo dell'operatività dei soci con la Banca. Per il conseguimento di tali obiettivi sarà fondamentale anche l'apporto del personale che opera quotidianamente coi soci. 

Incontro del Consiglio di amministrazione col Personale della BCCIn sede di presentazione dei risultati del 2008, il presidente De Paoli ha posto l'accento anche sull'evento che ha caratterizzato in modo particolare lo scorso esercizio: l'incorporazione della Banca di Credito Cooperativo per le Piccole e Medie Imprese di Bergamo. Il Presidente ha richiamato la particolare valenza strategica di tale operazione, operazione che dà alla Banca la grande opportunità di sviluppare ulteriormente l'operatività aziendale in una piazza che offre straordinarie potenzialità.

Al termine del suo intervento, il presidente De Paoli ha voluto rivolgere un sentito ringraziamento a tutto il Personale per la dedizione e la professionalità dimostrate anche nel corso del 2008.

L'intervento del direttore generale Renzo Tarantino è stato dedicato, invece, all'approfondimento dei risultati gestionali conseguiti dalla BCC nel corso dell'esercizio 2008. In particolare, il Direttore ha illustrato, con puntuali riferimenti quantitativi, l'andamento della complessiva attività d'intermediazione svolta dalla Banca: raccolta (diretta e indiretta) e impieghi. I tassi di crescita di tali quantità, soprattutto degli impieghi, hanno segnato livelli particolarmente significativi. Lo sviluppo dei fondi intermediati ha consentito alla Banca di conseguire un apprezzabile risultato economico.  Anche il Direttore generale ha voluto invitare i Responsabili delle filiali e i loro diretti Collaboratori a un attento controllo andamentale del credito erogato.

Nel corso del suo intervento, il direttore Tarantino ha illustrato sinteticamente tutte le attività poste in essere dalla Banca al fine di migliorare progressivamente la gestione del personale. Il Direttore ha ribadito che l'obiettivo fondamentale è di pervenire a una gestione integrata e pianificata di tutti i Collaboratori. Al riguardo, il dott. Tarantino ha messo in evidenza che l'elemento qualificante del 2009 sarà rappresentato dall'introduzione del sistema di valutazione delle prestazioni. Nel 2009 verranno ulteriormente intensificate le attività formative al fine di fornire a tutti i Collaboratori la possibilità di accrescere le proprie competenze professionali.

Il Direttore, infine, ha informato il Personale dell'avvio del nuovo sito internet della BCC, sottolineando, in particolare, le potenzialità e gli obiettivi che la Banca intende cogliere con l'entrata nel mondo del web. Il Direttore Tarantino ha invitato tutti i Collaboratori a contribuire al progressivo miglioramento del sito aziendale, indirizzando al Coordinatore del progetto, l'amministratore dott. Augusto Zaninelli, e all'Ufficio soci e studi, proposte, osservazioni, suggerimenti, segnalazioni di eventi delle comunità in cui opera la Banca.

Anche il Direttore generale non ha mancato di esprimere il proprio personale apprezzamento a tutto il Personale per il prezioso apporto fornito nel corso del passato esercizio.

Al termine degli interventi dei vertici della BCC è seguito un piacevole momento conviviale nella sala ristorante della struttura di Cortefranca in cui si è svolto l'ormai tradizionale appuntamento annuale con tutto il Personale della BCC.